Elenco blog personale

Elenco blog personale

lunedì 29 febbraio 2016

ENAS REVIEW "The balloon, Mount Tambura and the Flying Carpet

                                        ENAS REVIEW

The balloon, Mount Tambura and the Flying Carpet

A read to be treasured by every child and teen.

A wish to cherish and re-live childhood days was fulfilled when I laid my hands on one of the most fascinating and hooking read ‘The balloon, Mount Tambura and the Flying Carpet’, where author Fernanda Raineri’s absorbing character of Stella and her sister, of Versilia plan to go on an adventure of flying in a hot air balloon with their friends Frank and Rebecca. Enjoying the beautiful, mesmerizing landscape near Apuan Alps, their world turns topsy turvy when their pilot loses his control due to high winds and crash lands in dense woods. While trying to find their way out, these youngsters discover a mysterious carpet and some ancient coins in a huge underground cave, which leads them towards the beginning and discovery of an adventure far from the imagination of any human.
Author Fernanda Raineri’s colorful imaginary keeps the novel intriguing, fresh and thrilling at the turn of every page painting vivid pictures of the mysteries discovered by her gripping characters in the minds of her readers. Description of incredible inhabitants and habitats adds flares to the simple but captivating style of narration. The author does a great job of bringing out the power of friendship and making it a key to success in any situation.
Though ‘The balloon, Mount Tambura and the Flying Carpet’ is a fiction read for children and teens, it brings out the ‘child’ in you and fulfills the wish of every adult to re-live and cherish the moments of childhood, thoroughly enjoying the mysterious adventures of Stella and her friend’s life. Highly recommended!!

mercoledì 17 febbraio 2016

"IL LIBRO BLU" tra le proposte di lettura per ragazzi della Biblioteca Archimede di Settimo Torinese




PROPOSTE DI LETTURA PER RAGAZZI - GENNAIO 2016


12-15 ANNI
 
Fabrizio Silei
Nemmeno con un fiore
Una famiglia felice, quella di Nicola, undici anni, una grande passione per i fumetti. Una famiglia come tante: la mamma fragile e sbadata, la sorella maggiore che si sente già grande e vorrebbe fare di testa sua e un padre supereroe che li protegge da ogni pericolo. Sì, a Nicola sembra proprio che tutto vada per il meglio. Finché, una notte particolarmente fredda, nelle loro vite entra Sarolta, una barbona malandata proveniente dall'Europa dell'Est. Un'anziana signora che ha un segreto, e che sua madre non vuole abbandonare al suo destino, a dispetto delle regole ferree imposte dal marito. Da quel momento le certezze di Nicola iniziano a sgretolarsi. 
 
Fabio Geda-Marco Magnone
Fuochi di Tegel. Berlin
È l'aprile 1978: sono passati tre anni da quando un misterioso virus ha decimato uno dopo l'altro tutti gli adulti di Berlino. In una città spettrale e decadente, gli unici superstiti sono i ragazzi e le ragazze divisi in gruppi rivali, che ogni giorno lottano per sopravvivere con un'unica certezza: dopo i sedici anni, quando meno se lo aspettano, il virus ucciderà anche loro. Tutto cambia quando qualcuno rapisce il piccolo Theo e lo porta via dall'isola dove viveva con Christa e le ragazze dell'Havel. Per salvare il bambino, Christa ha bisogno dell'aiuto di Jakob e dei suoi compagni di Gropiusstadt: insieme dovranno attraversare una Berlino fantasma fino all'aeroporto di Tegel, covo del più violento gruppo della città. Là, i fuochi che salgono nella notte confondono le luci con le ombre, il bene con il male, la vita con la morte. E quando sorgerà l'alba del nuovo giorno, Jakob e Christa non saranno più gli stessi. 
 
Fernanda Raineri
Il libro blu
Continuano le avventure dei quattro ragazzi che avevamo conosciuto ne "La mongolfiera, il monte Tambura e il tappeto volante". Nel "Libro blu", però, l'ambientazione cambia radicalmente: non ci troviamo più sulle Alpi Apuane, bensì negli Stati Uniti, dove Stella è ospite dei suoi amici Frank e Rebecca. Ai giovani protagonisti, si aggiungeranno, strada facendo, altri personaggi, che formeranno un gruppo affiatato da subito e pieno di voglia di divertirsi. Il loro desiderio sarà quello di festeggiare il nuovo anno visitando buona parte degli Stati Uniti, soprattutto la zona delle riserve indiane, ma le cose a un certo punto prenderanno una piega ben diversa da quanto programmato dai ragazzi. Stella scopre, infatti, di aver scambiato il suo bagaglio in aeroporto con quello di qualcuno altro, e per questo disguido, di essere entrata in possesso di un libro che scotta, ricercato dai servizi segreti e contenente informazioni assolutamente "top secret". Chi ha perso il libro cercherà in tutti i modi di recuperarlo e da questo momento i colpi di scena si susseguiranno, perfino Keanu Reeves, verrà coinvolto nella vicenda, suo malgrado, diventando così uno dei protagonisti della storia. 
 
Silvana De Mari
Il gatto dagli occhi d’oro
Leila, undici anni, comincia le medie in una nuova scuola, con nuovi compagni che sembrano sempre vestiti a festa. Lei, che vive con la madre in una casupola al limitare della zona delle paludi e arriva da una scuola elementare considerata di serie B, nella nuova classe viene emarginata e umiliata. Ma Leila è intelligente, ha voglia di imparare, è ottimista e non si fa piegare. Nel frattempo il dottor Rossi, il veterinario di un paese vicino, ha perso Favola, una splendida basset-hound tricolore che un giorno piomba a casa di Leila e le cambia la vita. In tutto questo, misteriosamente, fa la sua comparsa uno striminzito e sofferente gatto dagli occhi d'oro... 
 
Pietro Vaghi
Scritto sulla mia pelle
Tutti si separano, separarsi è normale. Stefano ha sedici anni e odia la parola normale da quando sua madre se n'è andata di casa. È successo tutto in pochi minuti, il giorno del trasloco. Gli sono rimasti il silenzio di un padre, un fratellino pieno di domande e un nonno ammalato. Per la prima volta il dolore entra nella sua vita spezzando certezze e sogni. Ma Stefano ha un segreto. Anche Elisa ha un segreto e forse è proprio per questo che riesce a leggere fino in fondo l'anima di Stefano. È entrata in punta di piedi nel periodo più inquieto della sua vita, quando solo l'adrenalina dei fine settimana contrasta una solitudine da cui sembra impossibile riemergere. La loro amicizia li aiuterà a combattere le paure più profonde, quelle che scrivono sulla nostra pelle chi siamo veramente. "Scritto sulla mia pelle" racconta l'incredibile forza di Stefano, un adolescente in cerca di un nuovo equilibrio per la sua famiglia. Seguendo in prima persona i suoi pensieri e le sue emozioni, svela il segreto di molti ragazzi: in un mondo sempre più povero di figure di riferimento, sono i figli a farsi carico delle fragilità dei genitori, cercando di scoprire, giorno per giorno, la fatica e la bellezza dell'amore. E così, pagina dopo pagina, "Scritto sulla mia pelle" parla dell'adolescenza di tutti, raccontando conflitti e desideri che toccano ogni età del cuore. 

giovedì 4 febbraio 2016

Articolo sul Settimanale Fiorentino di Attualità e Cultura "La Terrazza di Michelangelo"

                                                    La Terrazza di Michelangelo


“La Mongolfiera, Il Monte Tambura e Il Tappeto Volante” di Fernanda Raineri

  
cover2 (1)Se siete alla ricerca di un viaggio avventuroso e sorprendente in un cammino immerso nella natura incontaminata, “La Mongolfiera, Il Monte Tambura e Il Tappeto Volante” è il libro che fa per voi.
Il racconto, pubblicato con Youcan Print, nasce dalla mente di Fernanda Raineri, artista poliedrica e pluripremiata. Lo stile semplice dell’autrice si dimostra da subito estremamente efficace, stimolando fin dall’inizio la curiosità del lettore.
La giovane Stella, adolescente ambiziosa e sognatrice, decide insieme alla sorella Glenda e agli amici Frank e Rebecca, in visita dagli Stati Uniti, di fare una gita in mongolfiera. L’esperienza, che si rivelerà subito unica ed emozionante, avrà però un risvolto inaspettato, che porterà i giovani a ritrovarsi soli e dispersi nei boschi delle Alpi Apuane.
Il loro viaggio per ritrovare la via di casa si trasformerà presto in un’avventura al limite della realtà, in cui paesaggi fiabeschi e luoghi quasi incantati faranno da sfondo a scoperte straordinarie, tesori nascosti e segreti ormai dimenticati, il tutto condito dalla giusta dose di pericolo. Un racconto fitto di misteri, sorprese e ostacoli da superare, a cui si intrecciano valori profondi come l’amicizia, l’affetto e l’amore. Un libro piacevole, coinvolgente e certamente ben riuscito.
“Ho pensato – racconta l’autrice – a un viaggio in mongolfiera perché è un elemento ricorrente in molte opere di scrittori classici, per esempio in  ‘5 settimane in pallone’, ‘Il giro del mondo in 80 giorni’. Troviamo una mongolfiera anche in ‘Il mago di Oz’. Si tratta di una macchina volante molto affascinante, suggestiva e romantica. Librarsi, danzando silenziosamente nel cielo e sentire il vento sul viso, il paesaggio mozzafiato che si stende a perdita d’occhio a centinaia di metri in basso: un punto di vista speciale, unico.  Vicino alla mia città, precisamente a Lucca, c’è il Vincenzo Lunardi Lucca Balloon Club, famosa associazione culturale per il volo in mongolfiera, conosciuta da tutti gli appassionati. Spesso vengono fatti raduni di mongolfiere provenienti da tutta Italia e vederle salire tutte insieme vestite di molteplici colori è uno spettacolo da non perdere”.
“Il libro nasce da un’ispirazione – confida Raineri – che mi è venuta durante una splendida mattina d’Agosto, sulla riva del mare versiliese, mentre osservavo le cime delle Alpi Apuane, ferite irrimediabilmente qua e là dalle cave di marmo, ispiratrici di molti poeti, ‘che Marmorea corona di minaccevoli punte, le grandi Alpi Apuane regnano il regno amaro, dal loro orgoglio assunte’, come scrisse il sommo poeta D’Annunzio. Le ho pensate come un set cinematografico, per la ricchezza del loro ambiente, tra vegetazione, animali, fiumi e grotte profonde e per la loro storia: teatro del regno dei Cibo Malaspina, ma anche della grande guerra, qui si trova la linea Gotica, teatro di combattimenti tra tedeschi e partigiani, ma anche per le leggende ad esse ispirate. Ho mescolato tutti questi ingredienti eterogenei tra loro e ho creato questo racconto. Per quanto riguarda il seguito l’ho già scritto e pubblicato,  si trova già in tutti i bookshop, ed è ordinabile anche nelle librerie fisiche,  il titolo è ‘Il Libro Blu’. Nel secondo libro però, l’ambientazione cambia radicalmente: non ci troviamo più sulle Alpi Apuane, bensì negli Stati Uniti, dove Stella è ospite dei suoi amici Frank e Rebecca. Ai giovani protagonisti, si aggiungeranno, strada facendo, altri personaggi, che formeranno un gruppo affiatato da subito e pieno di voglia di divertirsi per le strade dell’Arizona…”.
Eleonora MarsellaBlog di Eleonora Marsella
Dal numero 98 – Anno III del 3/2/2016